Informativa sui cookie

Questo sito e gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo messaggio, cliccando su un qualsiasi link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Giovedì, 13 Marzo 2014 00:00

Romagna - "Romagna? Popolare ma non volgare"

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ha fatto tappa in terra romagnola Aldo Cazzullo il giornalista piemontese del Corriere della Sera che presentando- a Rimini prima e a Lugo poi -il suo nuovo libro “L'Italia de noantri” non risparmia elogi: "Quando arrivi in questa terra ti si apre il cuore"

Vi riportiamo uno stralcio dell’intervista che Andrea Alberizia ha realizzato per Romagna noi

“In una Italia che degrada ogni giorno di più, chi arriva in Romagna trova un ambiente che gli apre il cuore. Trova un ambiente popolare ma di quel popolare che non è involgarito ed è bellissimo”. Senza tanti giri di parole, Aldo Cazzullo lo confessa: l'inviato del Corriere della Sera si dichiara un amante della terra romagnola dove ha presentato in questi giorni (a Rimini prima e Lugo poi) il suo nuovo libro "L'Italia de noantri" pubblicato per Mondadori. 

Qual è la caratteristica della Romagna?

Ritrovo molte cose del passato, sintomo di una forte identità culturale. I ricordi di mia madre che veniva in vacanza negli anni cinquanta hanno delle somiglianze con i ricordi delle mie vacanze negli anni ottanta.

Com'è vissuta da turista?

Si è stati capaci di creare un modello di sviluppo nel settore turistico unendo la discoteca e la piadina. Il turista non è un limone da spremere e così succede che l'anno dopo ritorna volentieri.

Nonostante il mare non sia proprio cristallino..

Nel penultimo libro ho scritto che solo i romagnoli potevano vendere così bene il loro mare ed è vero. Ricordo l'aneddoto di quando la Juventus negli anni settanta andò a giocare a Cesena e Causio disse che in albergo voleva una camera con vista sul mare. Dovettero dirgli che a Cesena il mare non c'è.

Quali angoli di Romagna le sono piaciuti in particolare?

In generale tutta quella interna, meno frequentata dai turisti e più amata dai romagnoli. Santarcangelo dove un caro amico mi porta sempre in un ristorantino particolare, San Leo ma anche San Marino che è una specie di isola dei pirati, un fossile del medioevo. Solo a San Marino puoi trovare i cd pirata venduti in negozio. Ma un po' tutta è solare e divertente.

Non sta subendo quel processo di meridionalizzazione di cui parla nel libro?

E' un fenomeno che credo coinvolga tutta l'Italia ed è ben rappresentato dalla parola noantri. E' un concetto che c'è in tutti i dialetti e sta a significare il campanile, il clan, la fazione, la famiglia, fino alla cosa nostra della mafia. Ho scelto la versione romanesca perché Roma è da sempre centrale nella vita italiana ma lo sta diventando sempre di più.

Perché non si è verificata una settentrionalizzazione?

Forse perché è più facile il contrario o forse perché eravamo già così e quelle presunte elite non sono mai esistite. Il nord diventa sempre più uguale al sud.

Un esempio?

Gli spaghetti al pomodoro. Il pomodoro è qualcosa di molto rappresentativo dell'Italia e che poi spesso ritroviamo nelle macchie delle nostre camicie.

L'Italia nel noantri è diversa dall'Italia dell'outlet?

I due libri sono parenti, non c'è una tesi scientifica ma è un racconto del Paese fatto attraversandolo in viaggi per lavoro e per piacere. L'Italia del clan e quella della svendita ma anche dell'idea di essere furbi perché si sta facendo un affare. Sono due parole chiave che sintetizzano bene l'italiano.

Ma com'è l'italiano?

Ha la camicia macchiata di pomodoro, va a Mirabilandia, all'Acquafan o al delfinario. E in questo mi metto dentro anche io che quando vengo in Romagna porto i miei figli a Mirabilandia.

 

da Hotel Milano Marittima

Letto 2024 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Marzo 2016 09:55
itenfrdeptrues

Cerca nel sito

Newsletter

Recensioni

Claudia su Tripadvisor
"Elegante ospitalità"
Struttura curatissima in ogni dettaglio e accostamento, oggetto di sapiente ristrutturazione e ammodernamento, con un'atmosfera esteticamente molto piacevole. Abbiamo soggiornato nelle stanze rinnovate, da segnalare la comodità delle prese USB a muro, i numerosi e pratici ripiani, le luci a led colorate nella doccia. Belli e molto curati i giardini e gli spazi esterni, di ispirazione orient...
Mercoledì, 18 Luglio 2018
Sergio Bianco
"Come sempre come in famiglia."
Siamo noi onorati di essere stati ospiti della vostra struttura. Come sempre siamo stati come in famiglia. Ringrazio, anche a nome di mia moglie, tutti i Collaboratori per l'affetto (e la pazienza) dimostrata alla nostra piccola peste (ma adorabile), Andrea. Un grazie sentito alla signora Gabriella ed al sig. Remo. Un caro abbraccio Andrea, Franca e Sergio
Mercoledì, 18 Luglio 2018
Ann-Katrin Fleischmann
"Wunderschöne Tage"
Ganz herzlichen Dank für die wunderschönen Tage die wir bei Ihnen im Hotel verbracht haben. Es hat der ganze Familie sehr gut gefallen und wir waren begeistert von ihrem Hotel. Jeder war so freundlich und hilfsbereit. Es hat einfach Spaß gemacht sich dort aufzuhalten und wir haben uns sehr wohl gefühlt. Wir hoffen, dass wir nächstes Jahr wieder mit unserer Familie zu Ihnen kommen...
Mercoledì, 18 Luglio 2018
Utente di Tripadvisor
"Vacanza al TOP"
Come consuetudine anche quest'anno abbiamo passato dei giorni fantastici al SARACENO. Tutto ottimo dalla cucina con piatti eccezionali da CHEF al personale molto caro a noi, attento alle nostre esigenze, la pulizia nella camera perfetta, e per concludere Gabriella e Remo che dire , una garanzia.Vi vogliamo bene . Grazie ancora di tutto a TUTTI alla prossima.... Ha soggiornato a: luglio...
Martedì, 17 Luglio 2018
Elena su Booking.com
"Атмосферный и изящный"
Атмосферный и изящный Вкус хозяев, наиболее проявившийся в саду, трассах, организации довольно небольшой территории отеля. Дружелюбные, приветливые хозяева, как и весь персонал в-целом.
Domenica, 15 Luglio 2018
Katia Tronca
"Sentirsi a casa"
Devo ringraziarvi di tutto. Ci avete fatto sentire a casa! Sempre disponibili, pronti a esaudire ogni nostro desiderio! Un plauso a tutto il personale! Grazie anche per la festa di compleanno per i miei primi quarant'anni! Speriamo di rivederci presto e di farvi conoscere anche la nostra bambina! Un saluto dalla Valle D'Aosta! Katia Tronca & c.
Mercoledì, 11 Luglio 2018
Dario Guerini
"Un concentrato di cortesia e qualità"
E' stato un vero piacere soggiornare presso il Saraceno, davvero. Un concentrato di cortesia e di qualità. Servizio impeccabile, cucina attenta e di livello. Complimenti anche per giardino, ambiente e arredi. Nelle camere tutto è stato progettato con buon gusto, intelligenza, attenzione ai bisogni degli ospiti e senza risparmio. Un solo piccolo suggerimento. Per chi come il sottoscritto h...
Mercoledì, 04 Luglio 2018
Maurizio Torricelli
Complimenti
Appena rientrati da un soggiorno di una settimana con due nipotini scatenati di tre e due anni. Non potevamo scegliere meglio. Hotel eccellente, con personale attento ad ogni dettaglio per rendere il soggiorno gradevole e creare un clima perfetto per adulti e bambini. Cucina eccellente, servizio ineccepibile. Complimenti ai proprietari, che gestiscono la struttura con grandissima passione.
Mercoledì, 04 Luglio 2018
Barbara Arrigoni su Facebook
"La vostra casa è diventata la nostra"
Un hotel molto curato nei dettagli, un giardino meravigliosamente japanese style . Alta cucina con impiattamenti molto scenografici. Personale cordiale ed efficientissimo. Gabriella e Remo gentilissimi, sempre presenti, ogni richiesta ( anche la piu’ improbabile) un si. Grazie per questi giorni felici con voi. Qui la vostra casa e’ diventata la nostra. Walk on walk on .. and you will n...
Mercoledì, 04 Luglio 2018